Concessione in uso degli spazi

Secondo quanto previsto dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.lgs 22 gennaio 2004, n.42, art. 106), gli spazi dell’Archivio centrale dello Stato possono essere concessi in uso temporaneo a terzi per finalità compatibili con la propria destinazione culturale a patto che le iniziative (convegni, presentazioni editoriali, concerti, mostre, riprese cinematografiche, ecc.) non interferiscano con il normale svolgimento dell’attività istituzionale.

La sede monumentale, significativo esempio di architettura razionalista situato nel cuore dell’E42, la “città nuova” immaginata da Marcello Piacentini, è dotata di spazi esterni per comode aree di manovra e di sosta per effettuare gli allestimenti.

La Sala Convegni, che ha una capienza massima di 170 posti, presenta una pregevole acustica ed è offerta in concessione d’uso per ospitare anche eventi musicali e proiezioni. L’Atrio e l’Aula magna – situati al primo piano dell’edificio con affaccio su Viale Europa – costituiscono una location ideale per l’allestimento di mostre e di grandi eventi.

Gli interessati alla concessione in uso temporaneo degli spazi dell’Istituto devono inoltrare richiesta al Sovrintendente dell’Archivio centrale dello Stato specificando il nominativo dell’ente organizzatore, il programma della manifestazione, gli orari, il numero dei partecipanti e le attrezzature necessarie per l’organizzazione.

Scarica la Richiesta spazi in concessione d’uso.
Scarica la Brochure

Per richiedere disponbilità, prenotazioni, sopralluogo e ulteriori informazioni
scrivere a: acs.promozione@beniculturali.it

Referente: Antonio Frate
+39 06 54548.523

Per l’invio della richiesta di Concessione in uso scrivere ad: acs@beniculturali.it