Restituiti all’ACS 25 documenti provenienti dalla “Segreteria particolare del Duce, Carteggio Riservato – RSI” e dal fondo “Carte della Valigia”

  • Twitter
  • Facebook
  • Google+
  • Linkedin

L’Archivio centrale dello Stato ha oggi ricevuto la restituzione di 24 documenti provenienti dalla “Segreteria particolare del Duce, Carteggio Riservato – RSI” e un documento proveniente dal fondo “Carte della Valigia”, che erano stati trattenuti presso il proprio studio da un funzionario della Presidenza del Consiglio, presumibilmente prima che tali fondi venissero versati all’Archivio centrale dello Stato.

Non si tratta di documenti del tutto ignoti alla comunità degli storici, poiché di quasi tutti ne esisteva una copia nei microfilm effettuati dalla Joint Allied Intelligence Agency, che nell’immediato dopoguerra microfilmò diversi archivi fascisti e poi restituì gli originali all’Italia. Tuttavia, solo pochi storici hanno avuto l’accortezza di integrare la consultazione dei documenti cartacei, con quella dei microfilm.

I documenti, risalenti al periodo 1943-44, riguardano per la maggior parte l’invio di lavoratori in Germania. Includono diversi autografi di Mussolini e varie lettere ed appunti per il Duce di Alessandro Pavolini, segretario del Partito fascista repubblicano. Il funzionario che li aveva trattenuti presso il suo studio era stato un internato militare italiano in Germania – essendosi rifiutato di aderire alla RSI – ed è probabile che da ciò derivasse il suo interesse per tali documenti.

I figli, avendo rinvenuto i documenti alla morte del defunto genitore, hanno preso contatto con il personale di questo Archivio centrale dello Stato perché li aiutasse a identificarne la provenienza, e, una volta appurato che si trattava di documenti provenienti da fondi archivistici oggi conservati da questo Istituto, di loro sponte hanno deciso di restituirli.

Scarica il Comunicato stampa e l’elenco dei documenti restituiti

Ultima modifica: 2 Settembre 2021 alle 0:09